Napoli, solo un Pari con il Verona ma è tornato Osimhen

È tornato Victor Osimhen ed il pari contro un Verona versione bunker diventa solo un’altra piccola tappa verso il traguardo finale. Importante comunque, perché le partite diminuiscono e la linea di arrivo è sempre più vicina.

La serata in un Maradona finalmente infuocato dai cori del ritrovato tifo organizzato, ha decretato invece il completo recupero del nigeriano. La nostra pantera dai riccioli d’oro. Che ha fatto intuire di essere già caricato a pallettoni per la prossima sfida al Maradona per il ritorno champions contro il Milan. Suo l’unico acuto oggi in una partita bloccata ed avara di emozioni, per cercare di sfondare la linea Maginot eretta dai veronesi.

Una traversa clamorosa, che grida ancora vendetta, poteva permettere al Napoli di fare sua la gara. Ma certe partite vanno così ed in alcuni casi regalano anche delle beffe enormi. Cosi il Napoli, dopo aver condotto la partita in lungo ed in largo senza però trovare mai l’imbucata giusta, ha rischiato anche un clamoroso ko in contropiede ed pieno recupero. Sarebbe stato troppo!

Pari dunque che brucia un po certo, ma che ci può stare se consideriamo anche l’ampio turnover predisposto da Spalletti per dare un po’ di riposo a qualche elemento della rosa , in prossimità dell’atteso ritorno dei quarti di finale di martedì.

Una partita da spasmodica attesa per l’intera città di Napoli già imbandierata per quella cosa attesa da ben 33 anni.
E che spera di entrare per la prima volta nella sua storia in una semifinale di champions, soprattutto adesso che ha ritrovato il suo bomber.

Sarà una partita dalle mille emozioni, sicuramente combattuta, dal risultato non scontato. Che il Napoli potrà fare sua se ripeterà le stesse prestazioni che l’hanno vista protagonista sia con il Liverpool che con l’Ajax al Maradona nella fase a gironi.

La speranza è che alla fine il Napoli riesca a spuntarla e a ribaltare il risultato dell’andata.
Sarebbe la ciliegina sulla torta in una stagione fantastica per la quale bisogna solo ringraziare Spalletti e i suoi magnifici ragazzi.
Ai quali si chiede un altro piccolo sforzo per regalare a tutti i tifosi azzurri ma anche a loro stessi una notte magica. Da urlo: The champioooons!

Raffaele Castiello

I commenti sono chiusi.