Ucraina, dopo le parole di Berlusconi salta il vertice Ppe a Napoli

“A seguito delle osservazioni di Silvio Berlusconi sull’Ucraina abbiamo deciso di annullare le nostre giornate di studio a Napoli. Il supporto per l’Ucraina non è facoltativo”. Così il capogruppo dei Popolari Europei Manfred Weber via Twitter. “Antonio Tajani e Forza Italia hanno il nostro sostegno e proseguiamo la collaborazione con il governo italiano sui temi dell’Ue”, aggiunge Weber. La riunione dei Popolari a Napoli era prevista per giugno e, stando a fonti interne al Ppe, era prevista la partecipazione di Berlusconi, della presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen e della presidente dell’Eurocamera Roberta Metsola. Dopo le parole dell’ex premier sull’Ucraina però una nutrita pattuglia di eurodeputati popolari, principalmente dell’est Europa, ha fatto sapere a Weber di non gradire l’incontro con Berlusconi, spiegano dal Ppe. Dai Popolari sottolineano però che la fiducia in Forza Italia e in Antonio Tajani rimane intatta.

Intanto a Napoli il Consolato ucraino organizza una giornata di studi e commemorazione  dal titolo: “Un anno di invasione in Ucraina” Per Sostenere, Manifestare e Difendere la Libertà e la Democrazia del Popolo Ucraino. L’appuntamento è per il 23 Febbraio 2023 alle ore 17:30 in  Via Chiatamone a Palazzo Arlotta Napoli. Parteciperanno il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, Tracy Roberts Pounds Console Generale Usa, S.E. Yaroslav Melnyk ambasciatore ucraino in Italia che porterà un messaggio di Zelensky. Conclude i lavori Edmondo Cirielli Vice Ministro degli Affari esteri.

I commenti sono chiusi.