Napoli, allarme Smi: moltissimi medici di famiglia positivi al covid

In una nota lo Smi provinciale di Napoli con Ernesto Esposito della Asl Napoli 1 centro ed Antonio Scalzullo della Asl Napoli 3 sud esprimono la preoccupazione per il notevole incremento registrato negli ultimi giorni dei medici di famiglia positivi al covid e posti in quarantena per minimo 7 giorni.

Auspichiamo, aggiungono i sindacalisti smi, in misure di contenimento della diffusione poiché mancano i sostituti per i medici di famiglia positivi al covid.

Solo grazie alla rete delle AFT aggregazioni funzionali territoriali che consente ai medici non in quarantena di assistere tutti i pazienti della aft il sistema regge ancora ma necessitano concludono dallo smi ulteriori misure legislative volte a ridurre la crescita della curva nel più breve tempo possibile per evitare gravi disservizi.

 

 

 

 

I commenti sono chiusi.