A Napoli, il primo congresso sulla mozzarella di bufala

La scelta del rettore della Federico Secondo che è presidente del comitato scientifico del Consorzio di tutela

Si terrà a Napoli il 24 e 25 settembre prossimo il primo congresso internazionale sulla Mozzarella di bufala. Lo ha annunciato Matteo Lorito, Rettore dell’Università Federico II di Napoli e presidente del Comitato Scientifico del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, al Masaf, nel corso della presentazione al Ministero del sistema dell’IA a difesa della denominazione. «E’ il segnale ulteriore dell’importanza di questa filiera», ha spiegato Lorito, precisando che l’iniziativa, promossa insieme al Consorzio, si svolgerà nell’ambito delle celebrazioni dei primi 800 anni dell’Ateneo. Sono i numeri a confermare il peso della mozzarella Dop: la produzione a fine 2023 è stata di 55.588 tonnellate, in aumento dello 0,41% rispetto al 2022. Un formaggio super gettonato all’estero a cui è destinato il 40% della produzione, con Francia, Germania, Spagna, Regno Unito, Stati Uniti e Giappone tra i principali Paesi ‘mozzarella lovers’. Una due giorni che vuole in qualche maniera festeggiare anche la lunga storia di questa denominazione. I primi documenti testimoniano come nel XII secolo i Monaci del monastero di San Lorenzo in Capua erano soliti offrire ai pellegrini un formaggio denominato mozza o provatura, accompagnato da un pezzo di pane.

I commenti sono chiusi.