Ordigno a Pomigliano d’Arco, Valeria Ciarambino chiede incontro al Prefetto

Pomigliano d’Arco – Il vicepresidente del Consiglio regionale della Campania, Valeria Ciarambino, chiederà un incontro al prefetto di Napoli su quanto accaduto a Pomigliano d’Arco, dove è esploso un ordigno davanti ad una palazzina del complesso popolare della 219: «Quanto accaduto sottolinea, ancora una volta, la recrudescenza di fatti delittuosi e la continua lotta tra i clan della malavita per il predominio criminale sul territorio. Appare evidente quanto doveroso che lo Stato contrasti con tutti i mezzi a disposizione ogni forma di criminalità. E bene ha fatto oggi con il blitz dei carabinieri del Comando provinciale che ha portato al sequestro di armi e droga attraverso perquisizioni e controlli del territorio. Chiederò a breve – continua Valeria Ciarambino – un incontro al prefetto Palomba affinché siano messi a disposizione uomini e mezzi alle forze dell’ordine per consolidare la sicurezza dei cittadini di Pomigliano, a partire da una maggiore presenza di militari dell’Arma nella locale Stazione. È intollerabile – ha concluso la Ciarambino – che un quartiere tenga sotto scacco un’intera città, serve un segnale forte e deciso delle istituzioni verso l’intera parte sana, onesta e produttiva di Pomigliano d’Arco».

I commenti sono chiusi.