Inflazione, cultura e la sentenza sulla Dad che dà ragione alla Regione Campania: il Governatore De Luca è un fiume in piena nella consueta diretta facebook

Nella consueta diretta social del venerdì il Presidente Vincenzo De Luca parte con una disamina della situazione nazionale per poi passare ad argomenti di pertinenza locale.

L’inflazione all’8%, l’aumento del costo bollette, della benzina e degli alimenti, oltre all’instabilità determinata dalla prevaricazione dei contratti di lavoro, delineano un quadro nazionale preoccupante. Giusto aiutare l’Ucraina ma bisogna pensare di più ai problemi dell’Italia, considerando che il segretario generale della Nato Stoltemberg ha affermato che la guerra è destinata a durare a lungo. Il Governatore propone un patto sociale per adottare misure urgenti per l’adeguamento dei salari, la proposta prevede un investimento di 15 miliardi per aumentare i salari di 1000€ e ridurre le tasse alle imprese. De Luca ricorda che in Ucraina c’è una guerra civile, che continuerà quando i russi lasceranno il paese, quindi è fondamentale premere per una soluzione diplomatica. È importante mantenere i toni di Francia e Germania perché prima o poi si apriranno gli spiragli per una trattativa seria e l’Italia è il paese che ha più interesse a un trattato di pace, essendo dipendente da forniture estere di energia.

Passando a questioni di interesse locale, si attende il riparto del fondo sviluppo e coesione, di cui al sud spetta l’80% e l’adeguamento per il riparto del fondo sanitario nazionale, che vede la Campania ultima. Avviata attività di produzione di farmaci chemioterapici a Giugliano, sempre a Giugliano si attende l’approvazione della variante per la costruzione del nuovo ospedale. Inaugurato ad Ariano Irpino un nuovo impianto di risonanza magnetica con assistenza di un robot specializzato. Parte il percorso diagnostico terapeutico assistenziale per pazienti incontinenti, sono previsti centri e servizi preventivi.

Si lavora per accorciare le procedure relative alle liste d’attesa, specie per le visite oncologiche.

La sentenza del Consiglio di Stato riguardo la didattica a distanza dà ragione alla Regione Campania affermando che il Governatore ha il potere di adottare misure più restrittive in ottica preventiva, che l’apertura delle scuole provoca un aumento dei contagi e che la dad non pregiudica il diritto allo studio ma rappresenta un’alternativa per fronteggiare una situazione emergenziale. Approvato il progetto Scuola Viva per gli anni 2022-26, si tratta di un finanziamento di 100 milioni che coinvolge 500 scuole e 300.000 alunni e prevede l’apertura pomeridiana delle scuole estesa alla stagione estiva, per contrastare dispersione scolastica, criminalità e disoccupazione giovanile.

Per quanto riguarda la cultura è stato presentato il programma del Festival di Ravello, che partirà l’8 luglio e durerà 2 mesi, domenica pomeriggio Rai2 trasmetterà la regata storica delle Repubbliche marinare ad Amalfi.

In materia di covid si registrano una discesa dei contagi e una riduzione dei ricoveri, ma bisogna sempre mantenere la prudenza.

Vincenzo D’Arienzo

I commenti sono chiusi.