E’ Achille Bonito Oliva il vincitore della sedicesima edizione del Premio Tommaso e Laura Leonetti

E’ Achille Bonito Oliva il vincitore della sedicesima edizione del Premio Tommaso e Laura Leonetti ‘Un impegno per Napoli, che viene conferito ogni anno a personalità che abbiano contribuito alla conoscenza e alla valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e scientifico di Napoli nel mondo.

Il riconoscimento a Bonito Oliva viene conferito per il prezioso ed originale impegno critico, teorico e di divulgazione dell’arte contemporanea e per aver dato vita al “Museo obbligatorio” della Metropolitana di Napoli, esempio assolutamente unico in Europa, fortemente innovatore, di installazioni artistiche sotterranee, patrimonio della città celebrato nel mondo, e tappa turistica tra le più apprezzate.

La cerimonia di consegna è in programma venerdì 10 giugno al Teatro di Corte in Palazzo Reale.

Introdotti da Maria Grazia Leonetti Rodinò di Miglione, Direttore del Premio, intervengono Antonello De Risi, Direttore Tecnico e coordinatore della progettazione architettonia e artistica Metropolitana di Napoli; Angela Tecce, Presidente Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee Museo Madre; Andrea Viliani, Direttore del Museo delle Civiltà, Roma; Co-curatore di Pompei Committment Materie Archeologiche; Responsabile e Curatore (2020-2022) del CRRI-Centro di Ricerca Castello di Rivoli. Con la partecipazione di Rory Troise, Storica dell’arte.

Consegna il premio: Raffaele Leonetti di Santo Janni, Presidente del Premio.

Il Premio, istituito nel 1986 da Laura Leonetti Caravita di Sirignano in memoria del compianto marito Tommaso Leonetti, Conte di Santo Janni (Napoli 1910-1975), e del suo instancabile impegno per Napoli, intende riconcoscere e dare risalto a quelle personalità che operino nell’ambito scientifico, artistico e culturale, i quali con la loro attività abbiano contribuito ad esaltare i valori positivi e le tradizioni più sane del territorio.

Obiettivo del Premio è rendere giustizia all’enorme ricchezza culturale e al patrimonio di valori ed energie che da sempre animano come linfa vitale una città unica al mondo quale è quella partenopea.

Tommaso Leonetti, grande appassionato di arte e cultura, ha profuso grande e instancabile impegno per la sua città. È stato Cavaliere di Gran Croce al Merito della Repubblica, Cavaliere del Lavoro, Presidente dell’Azienda Autonoma di Cura, Soggiorno e Turismo di Napoli, Soprintendente del Pio Monte della Misericordia, Presidente dell’Istituto d’Arte Filippo Palizzi, del Museo Correale di Terranova di Sorrento, dell’Automobil Club di Napoli, Vicepresidente dell’Ente Autonomo Teatro San Carlo, Presidente del Calcio Napoli e di altre prestigiose istituzioni, oltre che Medaglia d’Oro per meriti culturali e turistici.

Laura Caravita di Sirignano (Napoli 1909-1975), di nobile e antica famiglia napoletana, sposa nel 1932 Tommaso Leonetti. Insieme condividono una solida passione per l’arte, per la storia e le tradizioni artistiche e culturali della loro città. Appassionata di pittura, cui si dedica con spiccata sensibilità e perizia, espone in numerose mostre nazionali e si impegna anche alla scrittura, pubblicando quattro libri: “La nostra casa”, “I Caravita, Patrizi Napoletani”, “La Famiglia Leonetti, cenni storici” ed infine “Un Principe amico”, dedicato a suo padre, il Senatore del Regno, Giuseppe Caravita di Sirignano, fondatore nel 1888 del Circolo Artistico Politecnico.

I Premiati delle precedenti edizioni

1986 Storico Harold Acton
1988 Maestro Salvatore Accardo
1990 Ingegnere Luigi Tocchetti
1992 Professore Ferdinando Bologna
1995 Presidente del Consiglio Carlo Azeglio Ciampi
1997 Presidente del WTO Renato Ruggiero
1999 Professore Marcello Gigante
2003 Professore Giancarlo Alisio
2006 On. Senatore Alfredo Diana
2008 S. Em. Crescenzio Sepe
2010 Maestro Riccardo Muti
2013 Padre Antonio Loffredo, parroco di S. Maria della Sanità
2015 Onorevole Giuseppe Galasso
2017 Maestro Mimmo Jodice
2019 Presidente Tigem Andrea Ballabio

 

I commenti sono chiusi.