Cane legato a un palo e morto di stenti: è shock a Gricignano d’Aversa

“E’ tempo di fargliela pagare a questi vigliacchi assassini”. Così il deputato dell’alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli ha commentato la vicenda del cane legato ad un palo e lasciato morire di stenti a Gricignano d’Aversa, nel Casertano. Un fatto che ha scioccato l’intera comunità, già denunciato dal consigliere comunale Vittorio Lettieri, che sui social aveva espresso tutta la sua indignazione, augurandosi che il responsabile di questo gesto venisse “individuato e perseguito penalmente”, e invitando chi avesse informazioni “a parlare per aiutare nella ricerca dei responsabili”.

È stato un passante ad accorgersi del cane e a liberarlo, ma ormai era troppo tardi: il cane era morto per strangolamento, in quanto senza acqua e cibo ha iniziato a dimenarsi finendo per stringersi mortalmente la corda del guinzaglio al collo. Oggi sull’episodio è intervenuto anche Borrelli: “Il responsabile di questo barbaro ed inumano gesto dovrà essere individuato e perseguito. Negli ultimi tempi abbiamo assistito già a troppe barbarie commesse sugli animali. E’ ora di dire basta, per davvero. E’ assolutamente necessario apportare delle sostanziali modifiche alle leggi affinché questi vigliacchi assassini la paghino cara” le parole del deputato dell’alleanza Verdi-Sinistra.

I commenti sono chiusi.