Aversa, pusher vende cocaina e si fa pagare con il POS: arrestato dai carabinieri

Aversa (Caserta) – Vuoi la coca? Puoi pagare col bancomat. Un metodo di pagamento del tutto insolito quello utilizzato da uno spacciatore di droga ad Aversa. L’uomo vendeva cocaina facendosi pagare con il bancomat. Il 51enne, infatti, era in possesso di un POS abilitato a effettuare transazioni con carte di pagamento. Fermato dai carabinieri del Comando Provinciale di Caserta, è stato perquisito e subito arrestato. A destare sospetto è stato l’atteggiamento dell’uomo alla guida della sua auto con i militari dell’Arma, che l’hanno fermato e perquisito. In suo possesso sono state rivenute tre dosi di cocaina per un totale di 4,8 grammi e 805 euro in contanti. La perquisizione, come da prassi, si è poi spostata presso la sua abitazione nella quale sono stati trovati altri 1,8 grammi di cocaina, materiale utilizzato per il taglio e confezionamento e 2.180 euro in contanti.  Tra gli oggetti rivenuti dai militari c’era anche un POS, attraverso il quale il pusher riceveva soldi dai clienti per la vendita di cocaina. E non solo: anche numerose carte bancomat intestate a terze persone, potenziali acquirenti.  Quanto rinvenuto è stato oggetto di sequestro, mentre per il 51enne è stato disposto l’arresto  presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

I commenti sono chiusi.