Viaggi di Gusto di Gianluigi Carlino. PLANETA World


Planeta World è un sogno di un visionario che è divenuto realtà. E che realtà! Autentico orgoglio isolano. Perla imprenditoriale in una terra atavicamente restia ai cambiamenti e che ha invece radicato negli abitanti della zona il convincimento che qualcosa di importante si può fare. Attorno a Planeta stanno emergendo tante altre piccole realtà che portano sviluppo e creano occupazione.
L’azienda si è progressivamente estesa dalla originaria tenuta di Sambuca, fino agli attuali 350ha dislocati in numerosi appezzamenti sparsi per l’intera Sicilia. Recente è l’acquisizione sull’Etna, oramai vero must vinicolo.
La zona di Menfi, dove oltre al nucleo familiare e la cantina principale, c’è anche la recente Foresteria, sembra sempre più assomigliare al Libournese. Menfi una piccola St.Emilion? Peut etre; solo che invece degli chateaux qui trovano posto dei magnifici bagli.
Alessio e Francesca Planeta sono al timone insieme a tutti i cugini di questa splendida realtà imprenditoriale che si caratterizza per una forte ascendenza internazionale. I Planeta sono persone che hanno i piedi radicati nel territorio ma la testa che spazia per il globo. Questa è stata la loro forza, unitamente alla capacità straordinaria di essere sempre precursori del cambiamento dei gusti del consumatore. Attenzione, capillarità, cordialità, sono le parole d’ordine nel clan Planeta.
Visitando le splendide campagne di Menfi, si resta ammaliati dalla bellezza di queste enormi distese di vigne che con la loro progressione geometrica sembrano quasi rassicurare il visitatore. Le dimensioni di Planeta sono impressionanti. Non una ma ben sei aziende distinte tra i vari appezzamenti sparsi per la Magic Trinacria. Dall’originaria cantina di Sambuca nella tenuta Ulmo, splendida location adiacente il Lago Arancio, alla tenuta di Menfi, a quella di Noto, alla recente acquisizione sull’Etna è un susseguirsi di emozioni.
Il viaggiatore deve solo rilassarsi e lasciarsi cullare dalla magia delle cose in una calda accoglienza che è qualcosa in più di una semplice vacanza. Planeta è cordialità, è l’arte del bon vivre come piace intenderla a noi; è relax ma al tempo stesso attività e ricerca. Il progetto Planeta prevede un percorso a 360° che spazia dal vino al cibo alla ospitalità in splendidi bagli e resort, alla possibilità di imparare l’arte culinaria con corsi specifici, è passeggiate su splendidi sentieri immersi nella natura più piacevole che possa incontrarsi. Planeta per me è una splendida realtà imprenditoriale, un clan familiare di grande spessore, con al timone Alessio e Francesca Planeta, affiancati da una Macondo di parenti vari che creano un gruppo di una solidità impressionante. Chiacchierando amabilmente con Marcello Arici che ci ha fatto da cicerone per i percorsi più suggestivi delle tenute di Menfi alla Dispensa, dove abbiamo ammirato una splendida biblioteca, e a Sambuca siamo riusciti a carpire il segreto del successo di Planeta: essere sempre al passo con gli accadimenti, spesso precedendoli, attenti in maniera ossessiva ai cambiamenti dei gusti e delle esigenze dei consumatori. Ma anche l’aver capito che per fare impresa sul serio, è necessario avere l’anima sul luogo e la testa in giro per il mondo. Planeta è Sicilia, ma al tempo stesso è una dimensione planetaria e scusate il gioco di parole. Sono testimone diretto che potrete trovare le bottiglie Planeta sparse per il globo con una capillarità impressionante.
Lo splendido resort “La Foresteria” è la nostra base Planeta, immerso in un vigneto tout court con una veduta sul mare africano, ci si può lasciare cullare dall’ozio o prepararsi a numerose attività. La convivialità dimostrata con una tavola unica per tutti gli ospiti, la dice lunga sul modo di intendere la vita della Facondo siciliana. Si cena stando tutti insieme:giapponesi (che prendevano appunti di ogni genere e che abbiamo preso un po in giro), milanesi, toscani in un melting pot che arrichisce il viaggiatore, il tutto accompagnato dalla splendida cucina di Angelo Pumilia e soprattutto dai vini Planeta.
Ciò che ho trovato più interessante è stato però una sorta di minimo comune denominatore: ossia la percezione che da Planeta non esistano barriere, non si distingue tra proprietari e dipendenti ma si ha la sensazione che ci sia un corpo unico indistinto. Pour moi, questa è la vera arte.
Suggerisco a tutti di pernottare almeno un paio di giorni e godersi le belle passeggiate sui 3 percorsi fare visita alle cantine con relative degustazioni e arricchire il proprio bagaglio culinario usufruendo dei corsi di Angelo Pumilia.
Non mi esimo dall’esprimere il mio giudizio sui vini, e da oggi seguiremo questo percorso che serve solo ad orientare il consumatore, secondo una precisa filosofia: bere bene a prezzi ragionevoli.
Il vino che mi ha lasciato la migliore sensazione è stato il Carricante 2011 (AA), potente e delicato al tempo stesso, promette evoluzioni ancora più interessanti. Buonissimo feeling anche con il recente Syrah Maroccoli 2008 (AA) dal nome dell’omonimo appezzamento, gradevole, elegante bevibilissimo. Piacevole anche il Burdese (A) di stampo internazionale e a base di cabernet e il famoso Cometa 2010 (A) un fiano impiantato in un luogo diverso dalla Campania che Planeta riesce ad esaltare in maniera egregia. Da provare lo spumante a base di Carricante. Di buon livello qualitativo tutta la gamma ed i prezzi non superano mai i 20euro. Fondamentale.
Che aspettate a preparare la valigia? A la prochaine.
PLANETA – “La Foresteria” Contrada Passo di Gurra ex S.S. 115, s.p.79 km 91, 92013 MENFI (AG) tel 0925 1955460 email planetaestate@planeta.it
Legenda
(AAA) vini eccellenti o prodotti eccellenti
(AA) vini ottimi , idem per il cibo
(A) vini interessanti e cucine interessanti
(Θ) simbolo che definisce un vino o un prodotto genuino e che esalta il territorio
(☺) ottimo rapporto qualità/prezzo
Foto D.RUFFOLO
testo di
GIANLUIGI CARLINO

I commenti sono chiusi.