Terlaner 1991 Rarity

Terlaner 1991 Rarity
Dopo  quarto di secolo, il Terlaner 1991 Rarity è stato  imbottigliato nel 2016. Cantina Terlano  ha presentato sul mercato questa Rarità a fine Gennaio 2017 all’enoteca Pinchiorri di Firenze.
Il Rarity 1991 e la dimostrazione delle longevità dei vini bianchi ed è l’espressione delle  potenzialità e  di sviluppo del suo  terroir .Il vino e una Cuvée di  uve scelte appartenenti alle varietà Pinot Bianco, Chardonnay e Sauvignon Blanc, provenienti dai vigneti del terroir unico di Terlano. Dopo la vendemmia, fù messo  ha maturare per 12 mesi in botte grande di legno di rovere della capienza di 2.500 litri, per i successivi 24 anni è stato poi in vasche d’acciaio. Nel gennaio 2016 è stato imbottigliato dall’enologo Rudi Kofler dopo il lungo affinamento sui lieviti .In questi anni l’azione delle mannoproteine e gli aminoacidi liberati dall’autolisi dei lieviti hanno caratterizzato in modo unico il vino.
Un’ulteriore particolarità che rende speciale il Terlaner 1991 Rarity è la sua etichetta in puro argento. Questo metallo esclusivo, denominato  anche  “polvere di stelle”, è stato scelto per  due motivi ben precisi: la presenza di miniere di argento nella zona di Terlano, ed il fatto che  l’argento è anche simbolo di stabilità e longevità.Questi elementi caratterizzano perfettamente l’aderenza al territorio ed  i 25 anni di affinamento del Terlaner 1991 Rarity.
 
Il Terlaner 1991 Rarity è disponibile da marzo nel numero limitato di 3.340 bottiglie.
 
<Una delle bottiglie è dedicata a mia figlia Sabrina che è nata nel 1991 ed è diventata dottoressa in traduzione specialistica, nello stesso mese di marzo in cui è stato reso  disponibile il Rarity <Rarità che dopo il lungo affinamento cominciano la loro vita con grandi potenzialità di miglioramento>
 
 
 

I commenti sono chiusi.