Slow Wine 2012. Tutte le Chiocciole della Campania

E alla fine il riconoscimento più atteso, assegnato alle cantine che ci piacciono in modo particolare per come interpretano valori (organolettici, territoriali, ambientali e identitari) in sintonia con Slow Food! Due informazioni aggiuntive per meglio far comprendere la nostra metodologia di lavoro. Questo riconoscimento è assegnato dopo una o più visite in cantina e dopo la degustazione in almeno 3 fasi diverse durante l’anno della batteria presentata da ogni singola azienda. Siamo l’unica guida italiana che effettua tutte le visite a tappeto. Accanto alla normale scheda, redatta per tutte le aziende, nel caso della Chiocciola dedichiamo 700/800 battute per spiegare la motivazione della nostra scelta, questo perché riteniamo giusto far capire ai nostri lettori il senso di ogni singola nostra scelta in questo campo. Altra cosa molto importante è che la Chiocciola non ha assolutamente una valenza morale, ovvero noi giudichiamo le persone, ma ci limitiamo a raccontare il loro valore e il senso delle scelte effettuate in campagna e in cantina. Questo riconoscimento non è appannaggio di aziende biologiche o biodinamiche, ma giudichiamo caso per caso in base alla sensibilità agricola espressa da ognuno dei vignaioli incontrati.
Infine, da quest’anno la Chiocciola non è abbinata con nessun altro simbolo, perché i vini di un’azienda che riceve questo riconoscimento devono per forza essere eccellenti dal punto di vista della degustazione.
E ora a voi! Buon divertimento… L’invito che ci sentiamo di fare è utilizzare questa lista nei vostri viaggi, non c’è nulla di più bello per un appassionato di visitare le cantine e di entrare in contatto diretto con i produttori. Ci piacerebbe che Slow Wine 2012 diventasse il vostro compagno di viaggio!
CAMPANIA
Antica Masseria Venditti
Colli di Lapio
Contrada Salandra
Contrade di Taurasi
Giuseppe Apicella
Luigi Tecce
San Giovanni
Sorrentino
Tenuta Cavalier Pepe
Vadiaperti
Fonte: http://www.lucianopignataro.it

I commenti sono chiusi.