I vini dimenticati che il “tempo” ci restituisce migliori, giovedì 15 Novembre 2012


AIS Caserta e “il Contadino” Berardino Lombardo insieme per una serata alla riscoperta dei vini “dimenticati”
La vita di un vino è come quella di un essere umano e allo stesso modo è sempre ottimo, ma è sempre diverso, pur mantenendo le sue specificità di base, il carattere nessuno lo può cambiare, deriva dal vitigno di partenza, dal vento che ha accarezzato il grappolo, dalla zolla di terra che ha regalato il giusto calore per la maturazione, dallo sbalzo termico tra il giorno e la notte che ne accentua i profumi, ma il tempo, quello che può fare il tempo nessuno lo può sapere se non quando si apre una bottiglia di 10, 15, 20 anni. Ma quanti di noi hanno avuto la possibilità di stapparne una? Il “contadino” Berardino Lombardo ce lo consentirà, sceglierà,
in una serata da antologia 50 tra le migliori bottiglie conservate in tanti anni di attività e le metterà a disposizione per la degustazione, in un evento enogastronomico straordinario dove la sua cucina ci farà da fil rouge e ci accompagnerà in questo viaggio a ritroso nel “tempo” e sul “tempo”, quello capace di modificare una materia viva come il vino. Alla fine di questa serata, anche noi, saremo più “buoni”.
La serata sarà “sfriccicata” dal nostro Amico Emilio Cesare Pompeo
Costo della serata € 50,00
parte dell’incasso sarà devoluto in beneficenza.
Info e prenotazioni presso Antonio De Carolis 320-8153590
Il programma della serata:
******** < BUFFET>********
DEGUSTAZIONE ANTIPASTI
– Stringata di Maiale Nero Casertano
– Prosciutto di Maiale Nero Casertano
– Degustazione Primi Piatti
– Pasta e Ceci
– Minestra di Riso Integrale della Piana di Sibari
DEGUSTAZIONE SECONDI
– Grigliata di Carni Miste
– Degustazione Formaggi
– Optimum Sancti Petri
********************
L’Unico Bianco
Sauvignon Conte della Vipera ‘97
I Rossi
Solaia ‘90
Brunello di Montalcino Poggio all’Oro ‘90
Martinenga Barbaresco ‘91
Mastroberardino Radici ‘92
Villa Gemma Montepulciano d’Abruzzo ‘92
Tasca d’Almerita Cabernet Sauvignon ‘93
La Braccesca Nobile di Montepulciano ‘93
Altesino Brunello di Montalcino ‘93
Avignonesi Nobile di Montepulciano ‘93
Capannelle e Avignonesi 50 & 50 ‘93
Prunotto Barbaresco ‘93
Tignanello ‘94
Antinori Solaia ‘94
Avignonesi Pinot Nero ‘94
Castel Giocondo Lamaione ‘94
Dorigo Girolamo Pignolo di Buttrio ‘94
Nuova Braida Borgo Conventi ‘94
Castello di Ama Chianti Classico ‘96
Soldera Brunello Riserva ‘93
Aldo Conterno Barolo ‘94
Giorgio Primo Chianti Classico ‘94
Dorigo Girolamo Montsclapade ‘95
Frescobaldi Brunello di Montalcino ‘95
Paternoster Don Anselmo Aglianico del Vulture ‘95
Flacianello ‘95
Banfi Summus ‘95
La Braccesca Merlot ‘95
Guado al Tasso Tenuta Belvedere ‘95
Cennatoio Etrusco ‘95
Antinori Castello della Sala Pinot Nero ‘95
Pojer e Sandri Rosso Faye Atesino ‘95
Nino Negri Sfursat 5 Stelle ‘95
Frescobaldi Luce ‘95
Banfi Brunello di Montalcino ‘95
Col d’Orcia Brunello di Montalcino ‘95
Morgante Don Antonio Nero d’Avola ‘98
De Paolis I Quattro Mori ‘96
Prunotto Bric Tunot Barbaresco ‘96
Villa Cafaggio Chianti Classico ‘97
Felluga Caratan ‘97
La Quadratura del Cerchio ‘97
Tasca d’Almerita Rosso del Conte ‘97
Tommasi Amarone della Valpolicella ‘97
Montevetrano ‘94
Falesco Montiano ‘98
Dunico Primitivo di Manduria ‘98
Mastroberardino Taurasi Radici ‘99
Terre del Principe Vigna Piancastelli ‘04
Rampaniuci Falerno del Massico ‘06
Galardi Terra di Lavoro ‘06

I commenti sono chiusi.