AIS Napoli organizza Wine Underground, il vino sottoterra. Il 4 aprile 2013


ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER Delegazione di Napoli
WINE UNDERGROUND, il vino sottoterra
Degustazioni nel ventre di Napoli
Giovedi 4 Aprile 2013
Visita guidata a Napoli Sotterranea con i fratelli Quaranta
Degustazione di Patrimo 2010 Feudi di San Gregorio
Cena giapponese & Dubl Feudi di San Gregorio al Kukai Nibu
Appuntamento ore 18:30 c/o Gran Caffe Gambrinus
Ticket di partecipazione 35 euro
Info e prenotazioni: 3492876717 (no mail) Posti limitati
Si prega la massima puntualità
Napoli è una città porosa, vuota sotto il suolo quasi quanto è “piena” in superficie. Per costruire la metropolitana più che scavare gallerie diventa necessario cementare quelle già esistenti. I turisti lo sanno e si recano copiosi nei diversi siti da visitare: negli scavi di San Lorenzo Maggiore, a piazza San Gaetano o nel Tunnel Borbonico, per citarne solo alcuni. Ma quello che i turisti non sanno (e con loro moltissimi napoletani) è che la zona visitabile di questa metropoli nascosta è solo una piccolissima parte del complesso di vicoli e strade sotterranee che si alternano ad ampie piazze con alte volte. E’ il ventre di Napoli, un mondo da scoprire.
L’Associazione Italiana Sommelier Delegazione di Napoli ha ideato un ciclo di degustazioni in questi luoghi magici. A quaranta metri sotto il livello stradale, una visita guidata ci porterà a scoprire un’interessante porzione della storia della nostra città. Subito dopo, ci immergeremo in un’esperienza suggestiva: il buio e il silenzio assoluto. Quindici minuti senza rumori e senza luce per provare ad azzerare l’ultima vibrazione del timpano. Un momento meditativo per portare i nostri sensi nella condizione migliore per incontrare un grande vino.
Il 24 marzo è stata la volta del Sassicaia 2007 della Tenuta San Guido, il 4 aprile sarà il turno delPatrimo 2010 dell’azienda Feudi di San Gregorio.
Assaggeremo il vino in uno stato non riproponibile in nessun altro luogo. Poi ne parleremo insieme, ma solo se ci va. Ritorneremo in superficie per continuare la serata con una cena. Nel primo appuntamento abbiamo affrontato baluardi della cucina popolare napoletana come la genovese e il soffritto. Questa volta il salto sarà oceanico. Dal cuore di Partenope voleremo direttamente in Giappone con il ristorante Kukai Nibu, dove termineremo il nostro viaggio sensoriale. Solo pochi posti, prenotate solo se veramente interessati a condividere con noi quest’esperienza.
Ritorna l’appuntamento con Wine Underground.
Giovedì 4 aprile, a 40 metri sotto il suolo, scenderemo nel ventre di Napoli a scoprire la storia della nostra città. Poi, nel silenzio e nel buio assoluto, un gruppo di appassionati vivrà un’esperienza di meditazione in modo da preparare i sensi all’incontro con un vino d’eccezione: il Patrimo 2010 dell’azienda irpina Feudi di San Gregorio. Una volta tornati in superficie, in un altro angolo della città, il viaggio sensoriale continuerà con un salto all’altro capo del mondo in via Carlo de Cesare n.52… Il Giappone a Napoli: la contemporary japanese cuisine del ristorante Kukai Nibu in abbinamento al Dubl, le “bollicine” metodo classico dell’azienda Feudi di San Gregorio.
fonte: www.aiscampania.it

I commenti sono chiusi.